Posts Tagged ‘street art factory’

L’esperienza iniziata con “Palermo Città Aumentata” sta per arrivare anche nelle periferie di Milano.

Grazie al Comune di Milano e all’avviso “Bando alle periferie” che ha recentemente finanziato 14 progetti culturali nelle aree di Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Niguarda-Bovisa e Qt8-Gallaratese, la “Street Art Aumentata” arriva anche nel capoluogo lombardo.

Realizzato da un partenariato comprendente la cooperativa sociale Bepart (in qualità di capofila), PUSH, il centro per la cultura e la creatività BASE Milano, la casa editrice Terre di mezzo Editore, la scuola di fotografia Cfp Bauer e la Fondazione Arrigo e Pia Pini, il progetto “Milano Città Aumentata” prevede diverse attività tra cui workshop territoriali di fotografia e mappatura del patrimonio di arte urbana nelle 5 aree di intervento, laboratori di animation design per la realizzazione di inedite opere di realtà aumentata, la pubblicazione di un catalogo cartaceo, una mappatura digitale con la possibilità di prenotazione ai tour guidati del primo museo diffuso di street art aumentata, un grande evento espositivo e tanto altro.

Sulla piattaforma Street Art Factory saranno pubblicate tutte le informazioni sui workshop e le attività e, dopo quella di Palermo, sarà presto disponibile anche la mappa delle opere situate nelle periferie di Milano.

In occasione dell’Urban Creativity Day, organizzato da PUSH e il Gruppo Emergency Palermo durante la Settimana delle Culture, domenica 14 maggio è stato presentato e lanciato un nuovo progetto supportato da Street Art Factory.

Si tratta di SuperFotoColla, un laboratorio di fotografia creativa tenuto da Roberto Boccaccino di Minimum e pensato per i bambini del Centro Santa Chiara di Ballarò, Palermo.

Superfotocolla utilizza il ritratto fotografico per far confrontare i bambini, insegnando a conoscere, in maniera attiva, l’interazione tra soggetto e fotografo. Dopo aver scattato a turno le fotografie, queste vengono suddivise in parti, stampate su fogli A4 e infine affisse sui muri del porticato dell’oratorio Santa Chiara a comporre grandi poster. L’oratorio, che si trova nel quartiere Albergheria, è molto attivo, fin dagli anni ’80, nell’ospitare giorno e notte cittadini e migranti e fornire riparo, pasti, cure mediche, consulenze legali, orientamento per il lavoro, asilo e molto altro.

Per finanziare il laboratorio è stata lanciata sulla piattaforma Street Art Factory una nuova serie di stampe numerate, di tre soggetti, ad opera del grafico e illustratore siciliano The Saint.

Acquistandole potrete aiutarci a sostenere l’arte urbana e offrire alle nuove nuove generazioni inedite esperienze di educazione informale negli spazi urbani. A supportare il progetto anche Ciciri – festival di illustrazione grafica e micro-editoria indipendente.

Per ogni opera venduta 4 euro saranno destinati al progetto SuperFotoColla.

Dopo l’esperienza positiva di Borgo Vecchio Factory, PUSH presenta Street Art Factory, una piattaforma online che consente di localizzare le opere di arte urbana, ottenere informazioni sugli artisti e comprare stampe e serigrafie firmate per supportare progetti artistici e sociali sul territorio.

Per inaugurare la piattaforma, abbiamo deciso di collaborare nuovamente con Poki, il giovane street artist catanese che a Borgo Vecchio proprio un anno fa ha tenuto un laboratorio di poster art con i bambini del quartiere.
Saranno sue le prime opere in vendita, tre tirature limitate di poster serigrafati con diverse illustrazioni il cui ricavato andrà in parte in beneficenza, in parte a finanziare delle attività artistiche sul territorio.
Per ogni poster venduto, infatti, 10 euro verranno donati alla sezione di Palermo di Emergency, e con la vendita delle prime 50 copie sarà attivato un laboratorio di poster art per bambini presso il poliambulatorio dell’organizzazione, in via La Loggia.

Ma non è l’unica novità: è pronta, infatti, la prima mappa cartacea della street art di Palermo che abbiamo realizzato col supporto del Comune. Uno strumento utile per cittadini e turisti per orientarsi alla ricerca delle opere di arte urbana per le strade di Palermo.

La distribuiremo gratuitamente al Palermo Street Food Fest il 17 e il 18 dicembre in via Roma e in Piazza Sant’Anna, dove potrete inoltre ritirare le opere di Poki acquistabili esclusivamente sul sito Street Art Factory.

PUSH parteciperà alla conferenza Habitat III a Quito, in Ecuador, dal 15 al 20 ottobre 2016.

Habitat III è la conferenza delle Nazioni Unite sui temi dell’housing e dello sviluppo urbano sostenibile che si svolge ogni venti anni (Vancouver 1976, Istanbul 1996 e Quito 2016) con l’obiettivo di rafforzare l’impegno mondiale sul tema dell’urbanizzazione sostenibile e dell’attuazione di una Nuova Agenda Urbana.

Sono tre gli eventi di PUSH inseriti nel ricco programma della conferenza. Un “datathon” per lo sviluppo del dataset dell’app sul turismo, gratuita e collaborativa, Open Tour Quito”. Un workshop sulla gamification in ambito urbano dove sarà presentata MUV, l’app che trasforma in un gioco la mobilità sostenibile. Infine, un “side event” a tema street art, con la proiezione del documentario “Borgo Vecchio Factory” di The Piranesi Experience, seguito da una breve presentazione di Street Art Factory, la galleria d’arte online che informa su opere urbane e street artist, e che investe il profitto per finanziare laboratori artistici per bambini.

Siamo molto orgogliosi di essere stati selezionati e di poter condividere il nostro approccio e i nostri progetti durante questo evento storico: avere l’opportunità di contribuire ad Habitat III è per noi la conferma che con idee nuove, una buona dose di coraggio e una semplice connessione internet, si possa davvero arrivare dappertutto.

Tra i finalisti di Che Fare – importante bando nazionale destinato a progetti culturali ad impatto sociale – c’è Street Art Factory, progetto che PUSH ha sottoposto con la volontà di continuare l’esperienza positiva di Borgo Vecchio Factory, riproponendola in altri contesti marginali.

Si tratta di un progetto di promozione sociale rivolto a contesti considerati sensibili: un format basato sulla street art mirato ad arginare dinamiche di emarginazione sociale – dispersione scolastica, problemi economici, razzismo, ghettizzazione, analfabetismo, disabilità – e rigenerare le aree urbane interessate.
L’idea è quella di realizzare un ciclo di laboratori di pittura creativa ad hoc per il target sensibile in un determinato contesto, utilizzando i disegni come bozzetti da riprodurre sui muri del quartiere, con l’aiuto di uno street artist professionista e la collaborazione della comunità stessa.

Tra più di 700 proposte StreetArt factory è stata selezionata, arrivando tra i 40 finalisti. Per supportare il progetto e portarlo alle fasi finali del bando – che mette in palio tre premi da 50.000 € – è possibile votarlo fino al 5 novembre iscrivendosi al  sito tinyurl.com/streetartfactory e confermando il voto via mail.

Contiamo sul vostro supporto!

 

Piazza Sant’Anna, 3 - 90133 Palermo
(+39) 091-6164848
C.F. 97285820821

Informativa sulla privacy