trafficO2: i risultati del progetto presentati a una conferenza stampa a Palazzo Steri

Giovedì 28 maggio 2015 nella Sala delle Capriate di Palazzo Steri PUSH, in una conferenza stampa, ha presentato i risultati ottenuti dalla sperimentazione di trafficO2. L’app, serious game per la mobilità sostenibile, è stata sviluppata nell’ambito del progetto “Smart Cities and Communities and Social Innovation” promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Durante la conferenza stampa è stata raccontata la nascita del progetto, il suo sviluppo, e i dati che raccontano il cambiamento delle abitudini degli utenti che hanno giocato con l’app. Nel successivo dibattito si è discusso sullo stato della mobilità sostenibile a Palermo, delle possibilità date dal car e bike sharing e della necessità da parte delle pubbliche amministrazioni di abbracciare nuovi strumenti per incentivare gli spostamenti sostenibili.

Il dibattito, moderato il dibattito Tony Siino, blogger Rosalio – il blog di Palermo, ha visto gli interventi di:

– Ignazio Vinci, Professore di Urbanistica presso l’Università degli Studi di Palermo

– Marcello Marchese, responsabile del progetto Car Sharing Palermo

– Valentina Russo, Consulente dell’Assessorato Regionale Mobilità e Trasporti

Salvatore Di Dio, direttore di PUSH.

Sono inoltre intervenute Sarah Catalano, rappresentante di Officine Achab e Laura Malleo di Perciasacchi, che hanno riportato le proprie importanti testimonianze come partner del progetto trafficO2.

Infine i Super User Antonio Garofalo, Stefano Palma e Lorenzo Sanseverino hanno preso la parola per raccontare la propria esperienza con l’app. È stata anche l’occasione per premiare tutti i tester che hanno vinto l’ultima SUVChallenge.

La conferenza è stata organizzata dall’Associazione no profit PUSH con il patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo.

Su Facebook è possibile vedere la gallery fotografica dell’evento e delle premiazioni.

Piazza Sant’Anna, 3 - 90133 Palermo
(+39) 091-6164848
C.F. 97285820821

Informativa sulla privacy